Regolamento Oratorio

Di seguito la versione sintetica del regolamento. Il regolamento completo in formato .pdf è disponibile qui: RegolamentoOratorioOspitaletto_def


 

Le funzioni educative dell’Oratorio comprendono anche attività ludiche, artistiche, sportive e ricreative, dirette all’animazione del tempo libero. Esse dovranno servire a procurare un sereno svago, ma anche a contribuire alla crescita umana sollecitando lo sviluppo delle doti di intelligenza, di espressività e di ogni capacità dei ragazzi senza però mai perdere di vista la bellezza di una proposta cristiana.

L’Oratorio:

  • è un ambiente accogliente: ogni presenza è benvenuta, purché vengano condivisi o almeno rispettati le finalità e gli scopi;
  • è un ambiente educativo: richiede ad ogni persona presente il rispetto di alcune regole di comportamento;
  • è un ambiente evangelizzante: il legame con il Vangelo e con la figura di Gesù Cristo è sempre presente

Regole generali

  1. Tutti i frequentatori dell’Oratorio (in particolare ai maggiorenni) devono sentirsi responsabili del rispetto dello stile di comportamento richiesto ad ogni persona che entra in questo luogo e della vigilanza elementare su persone e cose.
  2. È richiesto a tutti il rispetto e la cura degli ambienti (interni e esterni) e delle attrezzature, con l’attenzione che si riserverebbe alle cose proprie. In particolare, per il bene di tutti, si chiede di evitare di sporcare e sputare.
  3. Vengono considerati atteggiamenti non idonei (e quindi causa di allontanamento dall’Oratorio): la bestemmia, il linguaggio volgare, il comportamento non decente, l’abbigliamento non adatto al luogo, gli atteggiamenti violenti e l’inosservanza delle decisioni assunte dai responsabili.
  4. Il consumo di alcool e tabacco è nocivo e quindi è a tutti e richiesto di farne uso limitato e di evitare di introdurre in Oratorio alcool (e ovviamente sostanze stupefacenti). L’Oratorio sceglie quindi di non vendere alcolici ai minorenni, e chiede ai minori di sedici anni di astenersi dal fumare; per i maggiorenni è necessaria l’autorizzazione delle figure responsabili degli ambienti dedicati. [Riferimenti: Art. 7 Legge 189/2012 oppure Art. 3 Legge 16/2003 ]
  5. L’orario di apertura dell’Oratorio, indicato in apposite bacheche poste all’ingresso, definisce anche gli orari di utilizzo delle aree esterne: non è quindi consentito permanere in Oratorio al di fuori dell’orario di apertura.
  6. Per la salute e la sicurezza di tutti, e per favorire l’obiettivo educativo, in Oratorio non è consentito:
  • introdurre e utilizzare senza autorizzazione oggetti pericolosi, che possano recare danno a persone o cose (es.: coltelli, taglierini, petardi,…).
  • permanere a torso nudo o con abbigliamento succinto.
  • accedere e transitare con biciclette e con veicoli a motore di qualsiasi tipo (con esclusione dei mezzi autorizzati e/o di servizio), ad eccezione dei giochi per bambini inferiori ai 6 anni e accompagnati dall’adulto responsabile.
  • giocare a pallone fuori dalle aree attrezzate per il gioco con la palla (piastre, campetto in erba, campo da calcio) e in tutti gli ambienti interni;
  • utilizzare skateboard, monopattino e simili (essi possono essere introdotti solo se portati a mano) e praticare evoluzioni (parkour e freestyle);
  • abbandonare rifiuti di qualsiasi natura al di fuori degli appositi raccoglitori per la raccolta differenziata;
  • produrre luci, suoni e rumori molesti, accendere fuochi, allestire campeggi;
  • condurre animali sprovvisti di guinzaglio, e far circolare animali nel parco, nei campetti e nel campo.

 Giochi riservati ai bambini e ai ragazzi

  • Le attrezzature del parco giochi sono riservate a bambini e ragazzi di massimo 12 anni.
  • L’utilizzo delle piastre deve essere condiviso tra quanti, in quel momento, desiderino accedervi; tuttavia, in caso di contrasto, la precedenza va sempre data ai minori di 14 anni.

 Attività ammesse solo previa autorizzazione:

  • Esercitare forme di commercio o di vendita; anche se con finalità benefica (biglietti della lotteria, ecc..)
  • Esporre avvisi, manifesti pubblicitari o qualsiasi altra stampa, effettuare raccolta firme;
  • Effettuare manifestazioni di qualsiasi tipo, quali assemblee, esposizioni, parate, spettacoli, attività agonistiche etc. etc.;